Formazione

Progettazione partecipata della strategia turistica del Parco Nazionale dello Stevio

Gli incontri si terranno in diverse sedi delle Valli di Pejo e di Rabbi.

Obiettivi

Il percorso partecipativo “il Parco che vorrei”, promosso dal Comitato provinciale di Coordinamento e di indirizzo del Parco Nazionale dello Stelvio trentino e dalla Provincia di Trento ha come obiettivo definire le scelte strategiche e di pianificazione del Parco assieme agli attori locali e raccogliere progetti e idee da inserire nella Carta Europea per il Turismo Sostenibile nelle Aree Protette (CETS). La Carta è uno strumento che permette una migliore gestione delle aree protette per lo sviluppo del turismo sostenibile attraverso la compartecipazione degli attori locali, che si impegnano a sottoscrivere le azioni di sviluppo in un orizzonte temporale di 5 anni. 

Destinatari

Il percorso si rivolge a operatori, amministratori e stakeholder del territorio del Parco Nazionale dello Stelvio.

Contenuti

Il percorso sarà condotto da SMTC-Scuola di Management del Turismo e della Cultura assieme a UMST (Ufficio Trasparenza e partecipazione elettorale della PaT) e si articola in 5 incontri che si svolgeranno durante i mesi di settembre, ottobre e novembre.

27 settembre, ore 20:30 - Incontro plenario di apertura, Terzolas

12 ottobre - Incontri territoriali Val di Pejo e Val di Rabbi

26 ottobre - Incontri territoriali Val di Pejo e Val di Rabbi

8 novembre - Incontro plenario conclusivo

Team di lavoro

Il team di lavoro è composto da Alessandro Bazzanella per tsm, Giovanna Siviero e Mauro Pancheri per UMST.

Documenti disponibili: