Formazione

MuseI-IncredibilI: Integrazione, Innovazione e Inclusione nei musei trentini

Progetti di formazione per gli operatori dei musei trentini.

Contenuti

Nel difficile contesto attuale, che ha visto la chiusura temporanea di tutti i musei sul territorio nazionale e la difficoltosa riconversione di alcune attività in un'ottica digitale, diventa sempre più reale e urgente la presa di coscienza del necessario cambiamento che tutti i soggetti culturali (e non) dovranno affrontare per poter mantenere funzionali le proprie attività. Al contempo, gli effetti della pandemia sono riscontrabili anche sotto altri aspetti economici e sociali: le disuguaglianze nell'accesso alla cultura e all'educazione, dove già presenti, si sono acuite, e ne sono emerse di nuove che rischiano di avere effetti importanti sul medio-lungo periodo.
Se da un lato è evidente che le organizzazioni culturali, tra cui musei e altre forme più “consuete” della cultura permarranno, è altrettanto necessario trovare la strada per sviluppare meccanismi e strategie basate sulla sostenibilità, ed inserirsi in un contesto cambiato. Il coronavirus ha provocato un'accelerazione massiva rispetto all'uso di strumenti che, benché già esistenti ed al centro di dibattiti e sperimentazioni da alcuni anni, sono passati nel giro di poche settimane dall'essere “discussione” all'essere “fatto”, spingendo fortemente gli operatori del settore culturale a collaborare e sfruttare gli elementi esistenti.
Il settore culturale dovrà confrontarsi con l'implementazione di strategie che alterano la struttura esistente ma che ne ricostruiscono e mantengono il senso in un nuovo contesto. Nonostante i musei abbiano potuto riaprire le proprie sedi espositive, è altrettanto chiaro come la fruizione tradizionale del museo (visita e laboratori didattici in situ) vedranno un calo fisiologico di partecipanti a causa sia delle limitazioni rispetto all'accesso, ma anche ad una diffusa diffidenza da parte dei cittadini nel riprendere le attività quotidiane e ad un contesto economico diverso in cui moltissimi hanno diminuito la propria capacità di spesa nei settori che non vengono ritenuti “indispensabili”. È necessario quindi ragionare sui possibili cambiamenti che andranno messi in atto nelle istituzioni museali, sia dal punto di vista delle attività ma anche sul piano del management e dello sviluppo strategico.

Lo scopo del progetto è quello di implementare ed aggiornare le competenze degli operatori del settore affinchè possano sviluppare piani d'azione per potenziare l'attività museale, tenendo in considerazione i nuovi limiti, ma soprattutto puntando sulle e le nuove possibilità legate alla situazione attuale e futura. Tali attività mirano a sviluppare competenze specifiche e/o tecniche, e a costruire strategie anche di tipo digital-oriented per quanto riguarda la comunicazione, l'audience development, la didattica museale, le attività di conservazione ed archivistiche e lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi. La creazione di reti e connessioni con altri soggetti del territorio (es: turismo, aziende, associazioni) sarà promossa al fine di sviluppare concept e format inediti.

Tre sono le parole chiave che abbiamo scelto per identificare il progetto:

Integrazione, sia per quanto riguarda il connubio tra il reale e il virtuale, l'analogico e il digitale, ma anche come buona pratica per avviare sperimentazioni di collaborazioni tra settori diversi, soggetti inediti e progetti condivisi e superare i confini tradizionali;

Innovazione, come spinta coraggiosa al miglioramento costante, all'approccio a nuovi strumenti, metodi e strategie affinchè il settore culturale possa sfruttare a pieno il suo potenziale di elemento trainante per la crescita sostenibile delle comunità, dei territori e dei talenti;

Inclusione, come messa in pratica di azioni specifiche per promuovere, diffondere e applicare il concetto di cultura come patrimonio di tutti e per tutti, e progettare nuove strategie nella lotta alle disuguaglianze.

PROGETTI IN CORSO

Creazione di contenuti digitali per le attività didattiche museali

I corsi mirano a fornire agli operatori della didattica e dei servizi educativi dei musei trentini le competenze di base per la creazione di alcuni contenuti digitali, per arricchire l'offerta di attività proposta.

- Approcci e strumenti per la Didattica a Distanza nelle attività museali 

Percorso di aggiornamento sui temi legati alla didattica a distanza, per facilitare la programmazione delle attività didattiche ed educative rivolte alle scuole.

L'uso delle nuove tecnologie nei processi d'insegnamento/apprendimento e i modelli didattici innovativi. (online soon)

Seminari e laboratorio per progettare attività museali attraverso modelli didattici innovativi.