Cultura

L'Italia è da sempre associata al concetto di “cultura”, che ne permea indissolubilmente l'identità, sia per quanto riguarda la sua immagine esterna, agli occhi dello straniero, ma che contribuisce anche alla definizione identitaria di ogni singolo cittadino. L'immenso patrimonio che ci contraddistingue, infatti, ci rende la culla della bellezza, ma al contempo richiede un'attenzione crescente verso le pratiche volte alla sua gestione e valorizzazione.
Il Trentino è una regione ricca di patrimonio, storico-artistico, naturale, immateriale. Questa ricchezza non si limita soltanto al godimento e alla necessaria salvaguardia della bellezza che ci circonda, della memoria e delle tradizioni, ma può diventare anche elemento trainante del sistema economico e sociale. È quindi indispensabile immaginare forme innovative di gestione della cultura, che favoriscano lo sviluppo di nuove reti e nuove pratiche manageriali, nell'ottica di un incremento sostenibile della valorizzazione del territorio.
Lo sviluppo di industrie culturali e creative, la valutazione ed il monitoraggio delle attività culturali, lo sviluppo di fenomeni di intersettorialità, l'inclusione e l'innovazione sociale sono processi che richiedono la formazione di competenze specifiche necessarie a supportare gli enti locali nell'elaborazione e gestione di progetti e servizi culturali.