Formazione

TOURNAT Il Futuro del Turismo nelle Aree Naturali: Impatto, Governance, Finanziamenti Un laboratorio creativo per policy maker e professionisti del settore al tempo del Covid-19

La pandemia di Covid-19 ha colpito pesantemente il turismo in tutto il mondo e si prevede che continuerà nei prossimi mesi.

In un contesto così mutevole, c'è consapevolezza diffusa che il turismo non sarà più lo stesso dopo il Covid-19. Gli effetti della pandemia modificheranno il modo in cui ci spostiamo, viviamo e sperimentiamo le destinazioni.

Questo cambiamento non sarà lineare e le destinazioni in tutto il mondo dovranno affrontare sfide senza precedenti. Di conseguenza, aumenterà la domanda di nuove competenze, nuovi strumenti e nuovi approcci strategici.La ripresa richiederà molto tempo e, ora più che mai, c'è la necessità di una transizione verso un turismo più sostenibile.

La trasformazione della crisi in opportunità dipende anche dalla capacità dei responsabili politici e degli operatori di acquisire una profonda comprensione della situazione e di individuare nuovi modelli e soluzioni.

Il tema del progetto "Futuro del turismo nelle aree naturali" (Tour.Nat) è la gestione del turismo in tali aree: come progettarlo, come renderlo più equilibrato, come ridisegnare le esperienze, come governare e gestire i flussi dei visitatori, come minimizzare gli impatti negativi, come gestire il rapporto con le comunità locali, come impegnarsi con gli attori interessati alla natura e come governarlo a beneficio

Formazione

CIMA SICURA - Management delle imprese funiviarie

La terza edizione del corso CIMA affronta una situazione del tutto nuova, caratterizzata da una grande incertezza legata al COVID 19.
Gli impatti saranno molto importanti, in termini di procedure organizzative, di gestione della relazione con l'ospite, ma anche in termini innovazione di prodotto e di modelli di business.
Il sistema funiviario trentino dovrà affrontare una sfida inedita e complessa e il percorso formativo CIMA in questa edizione si concentrerà sulla definizione dei necessari protocolli di gestione per garantire sicurezza agli utenti e agli addetti, ma tenterà anche di ripensare modelli economici e organizzativi del sistema funiviario, per aprire nuovi orizzonti operativi.  

Ricerca-Intervento

Nuovo turismo territoriale | Crisi e modelli di sviluppo del turismo a Comano e nelle Giudicarie

In una crisi che non conoscevamo dai tempi della seconda guerra mondiale servono nuove visioni, nuovi metodi e nuovi strumenti per affrontare uno scenario completamente inedito.
Il turismo nei territori alpini è un settore vitale per le economie locali e la crisi di domanda metterà a dura prova la tenuta dei sistemi locali.
In questa fase è essenziale organizzare il territorio per accogliere in sicurezza i visitatori che decideranno di venire in Trentino e nelle Giudicare in particolare, ma anche provare ad immaginare modelli innovativi di governance del turismo territoriale.
Le prospettive economiche per il turismo dei prossimi mesi sono infatti molto incerte ed è importante riscoprire, nella terra che ha inventato grazie a Don Guetti, lo spirito cooperativo e mutualistico nella gestione della crisi, adottando misure che consentano di attenuare gli impatti, condividere i rischi e le opportunità del turismo al tempo del COVID.
L'obiettivo finale del percorso è quello di creare un “patto” di destinazione, che consenta di coinvolgere quanti più attori possibile e di stabilire un impegno reciproco per favorire una gestione turistica in emergenza che sia inclusiva e solidale.

smtc Scuola di Management del Turismo e della Cultura